Articolo 25 della Costituzione italiana

L'articolo 25 della Costituzione, stabilisce il metodo sanzionatorio della norma, affermando il principio di irretroattività, principio cardine della legge penale e delle norme in generale, secondo cui un soggetto non puó essere punito con una determinata norma, se questa non era ancora presente nel momento in cui questa non c'era ancora.

Possiamo ricollegare questo articolo al primo articolo del Codice Penale, che stabilisce la tassatività del diritto penale, ovvero la non punibilità del soggetto che ha commesso un fatto non definito reato.

All'ultimo comma specifica che nessuno può essere sottoposto a misure di sicurezza se non nei casi previsti per legge.


Ecco il testo: 
Nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per legge.

Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso.

Nessuno può essere sottoposto a misure di sicurezza se non nei casi previsti dalla legge.

Se vuoi consultare gli altri articoli della Costituzione, accedi all'area dedicata qui, oppure cerca dalla barra di ricerca.

Ti consiglio di acquistare il prodotto presente nel post su questo marketplace: clicca qui



SEGUIMI SUI SOCIAL, nessuno mi ripaga per il tempo che dedico al mio blog, a te basta un click :). CLICK SU QUI SOTTO!



Siti consigliati: Blog partner fiscale 

Iscriviti alla NewsLetter per restare informato sulle ultime notizie, meglio sapere qualcosa di più che di meno. Non amo lo spam, quindi tranquillo!

Articolo 25 della Costituzione italiana Articolo 25 della Costituzione italiana Reviewed by Blog Redattore on settembre 18, 2017 Rating: 5

Nessun commento

Iurispedia.com M.C.& Partners srl C.f. e P.I 02185530306 - il contenuto di questo blog è il risultato di mesi di lavoro. È vietato copiare ogni contenuto dello stesso.